Gli oppositori hanno notato la necessità che i medici mantengano la loro indipendenza

How come Many Women Having a wedding to Latina Mail Order Brides?
julho 8, 2020
Internet casino ( https://goldfishandkoiusa.com 1995) Video Review
julho 8, 2020

Gli oppositori hanno notato la necessità che i medici mantengano la loro indipendenza

Il secondo invita l’AMA a condurre una revisione della letteratura per studiare i costi ei benefici dell’implementazione di un sistema di cartelle cliniche elettroniche per i medici in ambito ambulatoriale.

Sotto i cosiddetti "Uso significativo" regolamenti, medici e ospedali possono beneficiare del pagamento di bonus se dimostrano di utilizzare la tecnologia dell’informazione sanitaria, come le cartelle cliniche elettroniche, in un modo che può migliorare l’assistenza. I fornitori di servizi sanitari che non soddisfano i nuovi requisiti IT devono affrontare una penalità a partire dalla fine del 2014. Molti fornitori hanno tardato ad accettare i nuovi requisiti.

Altre risoluzioni potenzialmente controverse riguardano la tassazione delle bevande con zuccheri aggiunti, i rischi ei benefici dello screening mammografico e l’idea che le nuove regole che riducono l’orario massimo del turno per i medici residenti abbiano fatto più male che bene.

CHICAGO, 27 giugno – L’American Medical Association vuole che i contribuenti di terze parti frenino le iniziative pay-for-performance fino a quando non ci saranno prove che tali piani avvantaggino i pazienti.

Inoltre, dopo cinque ore di dibattito – spesso sull’aggiunta o la cancellazione di una sola parola – la Camera dei delegati dell’AMA ha affermato che lo farà "opporsi attivamente" tutti i programmi pay-for-performance che non soddisfano i cinque principi del pay-for-performance dell’AMA.

Adottati nel 2005, tali principi specificano che i programmi dovrebbero garantire la qualità dell’assistenza, promuovere il rapporto paziente / medico, offrire la partecipazione volontaria del medico, utilizzare dati accurati e relazioni corrette e fornire incentivi ai programmi giusti ed equi.

Il numero di programmi pay-per-performance, che forniscono bonus monetari ai medici partecipanti che fanno progressi nel raggiungimento di specifici benchmark di qualità o efficienza, è aumentato significativamente negli ultimi quattro anni – da 35 piani nel 2003, a 130, per una crescita tasso del 271%, secondo un rapporto. Entro il 2008, si stima che ci saranno più di 160 programmi pay-for-performance che copriranno i servizi forniti a circa 85 milioni di pazienti.

J. James Rohack, MD, cardiologo di Temple, Texas, e membro del consiglio di amministrazione dell’AMA, ha affermato che l’azione della Camera autorizza l’organizzazione a opporsi attivamente ai piani che violano i principi dell’AMA anche se i piani sono approvati dal singolo stato società mediche.

L’associazione era già registrata come piani opposti che non soddisfacevano i criteri AMA, ma, ha affermato il dottor Rohack, aggiungendo la parola "attivamente" i delegati hanno autorizzato l’AMA a sollevare l’opposizione contro qualsiasi piano, ovunque che non soddisfacesse gli standard.

In genere, l’organizzazione nazionale non interferisce nelle questioni statali a meno che non sia invitata a farlo dalla società statale.

Il dottor Rohack ha affermato slim4vit che la decisione dei delegati di ignorare quella tradizione segnala la loro frustrazione per il modo in cui il pagamento per le prestazioni viene implementato dagli assicuratori privati ​​e la preoccupazione che anche i Centers for Medicare e Medicaid Services (CMS) lo faranno "utilizzare la retribuzione per le prestazioni per ridurre i costi anziché migliorare la qualità."

Nel frattempo, il dottor Rohack, parlando per il consiglio di amministrazione durante il dibattito alla Camera, ha ripetutamente esortato i delegati ad astenersi dal porre troppi limiti a ciò che la leadership dell’AMA potrebbe fare nel tentativo di negoziare piani di pagamento con i pagatori.

Troppe restrizioni, ha detto, significherebbero che l’AMA lo avrebbe fatto "perdere il nostro posto a tavola" durante le negoziazioni cruciali con CMS, che è sulla buona strada per correggere la sua formula di pagamento medico errata del tasso di crescita sostenibile (SGR) passando a un modello di pagamento in base alle prestazioni.

"Non vogliamo un posto a tavola," ha risposto Marcy Zwelling, M.D., un delegato di Los Alimitos, in California. "Vogliamo stare sul tavolo."

Tra le restrizioni considerate, dibattute e infine sconfitte con un voto di 311 contro 209 c’era il suggerimento che l’AMA si oppone a qualsiasi piano che includa incentivi finanziari – un elemento chiave della retribuzione per le prestazioni.

I delegati hanno anche incaricato la dirigenza dell’AMA di raccogliere dati sull’efficacia della retribuzione per le prestazioni, compresi i dati su popolazioni speciali che potrebbero avere maggiori rischi per la salute.

I delegati hanno anche promesso all’AMA "un impegno incrollabile e senza compromessi per il benessere dei nostri pazienti e la salute della nostra nazione e il primato del rapporto paziente-medico, libero da intrusioni di terzi."

Questo articolo è una collaborazione tra MedPage Today e:

CHICAGO – L’idea di basare il pagamento del medico su misure di qualità è stato uno dei numerosi argomenti che hanno prodotto un intenso dibattito qui domenica all’incontro annuale dell’American Medical Association (AMA).

La Camera dei Delegati dell’AMA sta prendendo in considerazione risoluzioni contrastanti su come i medici dovrebbero essere pagati in futuro, indipendentemente dal fatto che la compensazione debba o meno essere basata su modelli di pagamento alternativi che premiano la qualità e la capacità di contenere i costi.

Una risoluzione discussa in una sessione del comitato di riferimento AMA farebbe sì che l’organizzazione sostenga un modello a pagamento per servizio; ha ottenuto un grande sostegno. La risoluzione diceva che il servizio era a pagamento "ha molti aspetti positivi e dovrebbe continuare a essere un valido modello di pagamento a disposizione di pazienti e medici."

Nel frattempo, una risoluzione concorrente avrebbe modelli di supporto della politica AMA che basano il pagamento del medico almeno in parte su determinate misure di prestazioni come un modo, ma non l’unico, per determinare la retribuzione del medico. Gli oppositori hanno notato la necessità che i medici mantengano la loro indipendenza.

Ron Kirkland, MD, un delegato del Tennessee che è autore della seconda risoluzione per l’American Medical Group Foundation, ha esortato la commissione AMA per la legislazione a consentire che la risoluzione venga presentata davanti alla Camera dei delegati al completo per un voto.

"L’ultima volta che abbiamo lasciato che il Consiglio di fondazione risolvesse una questione come questa, abbiamo ottenuto l’Affordable Care Act," Ha detto Kirkland.

Gli otto comitati di riferimento dell’AMA selezioneranno le risoluzioni e le relazioni da raccomandare per l’approvazione da parte della Camera dei delegati al completo, la cui sessione inizierà lunedì pomeriggio. La Camera dei Delegati chiude mercoledì verso mezzogiorno.

Una risoluzione separata prevede che l’AMA sostenga la vendita da banco (OTC) di tutti i contraccettivi orali. Mentre il limite di età per i contraccettivi d’emergenza OTC era un problema a Washington la scorsa settimana, questa risoluzione si è occupata di tutti i contraccettivi. L’AMA sostiene già la vendita OTC di contraccettivi di emergenza.

La risoluzione ha suscitato accese discussioni, con testimonianze a favore e contro la mossa più o meno uguali.

L’American Congress of Obstetricians and Gynecologists ha proposto la risoluzione, affermando che alcuni prodotti OTC attualmente disponibili come il paracetamolo sono più dannosi dei contraccettivi soggetti a prescrizione, e rendere i contraccettivi soggetti a prescrizione OTC potrebbe ridurre le gravidanze indesiderate.

Dan DeLoach, MD, che ha parlato per la delegazione della Georgia, ha chiamato la risoluzione "non necessario."

"I contraccettivi sono ora prontamente disponibili attraverso i dipartimenti di sanità pubblica e attraverso molti altri programmi esistenti," Ha detto DeLoach. "Questo offre semplicemente un percorso duplicato o un’alternativa per i pazienti per ottenere contraccettivi orali senza screening medico o follow-up medico."

La questione del controllo delle armi ha portato anche molti delegati ad alzarsi al microfono e ad esprimere la loro opinione. Tuttavia, la discussione si è concentrata maggiormente sulla formulazione tecnica piuttosto che sulla necessità del supporto AMA.

Ad esempio, molti hanno suggerito di cambiare la frase "controllo delle armi" per "sicurezza delle armi" – con quest’ultima frase vista come un modo meno controverso per inquadrare la questione.

I delegati stanno prendendo in considerazione una serie di questioni riguardanti le armi da fuoco, inclusa una risoluzione che richiederebbe al Congresso della lobby dell’AMA di rimuovere le limitazioni alla raccolta di dati sulle ferite e sui decessi delle armi da fuoco. Un’altra proposta costringerebbe l’AMA a istruire medici e pazienti sull’uso delle serrature a pistola.

Molti delegati inoltre – non così sorprendentemente – si sono espressi a favore di una manciata di mozioni contro i controversi programmi di mantenimento della certificazione (MOC).

Una risoluzione sostenuta domenica autorizzerebbe l’AMA a difendere la certificazione limitata nel tempo e opporsi alla discriminazione nei confronti dei medici che non sono certificati nei programmi MOC. In un altro, il programma MOC è descritto come "costoso, dispendioso in termini di tempo e con conseguenti interruzioni significative per la disponibilità dei medici."

Una terza risoluzione cerca di aggiungere trasparenza all’American Board of Medical Specialties – che sovrintende ai programmi MOC – facendo in modo che l’AMA chieda all’organizzazione e ai comitati specializzati dei componenti di rilasciare rapporti dettagliati su entrate, spese e stipendi del personale senior e del consiglio membri.

Leah McCormack, MD, un delegato di New York – la delegazione che ha offerto molte delle risoluzioni anti-MOC – ha detto che i programmi MOC erano "offensivo" a lei, come medico che lavora da sola per mantenere la sua istruzione.

"Non riteniamo che questo [MOC] sia il modo per tutti," ha detto McCormack, aggiungendo che partecipa a conferenze, legge riviste e completa altri programmi di formazione medica continua.

CHICAGO – Quando si è trattato dell’Affordable Care Act (ACA), i sentimenti all’incontro dell’Associazione Medica Americana di quest’anno qui tendevano alla riforma piuttosto che all’abrogazione.

Durante la riunione dello scorso anno, ci fu un dibattito molto controverso e diverse risoluzioni che sollecitavano l’AMA a spingere per l’abrogazione della legge di riforma sanitaria, e durante l’anno successivo, l’appartenenza all’organizzazione è diminuita ancora di più rispetto all’anno precedente.

Quest’anno, sebbene alcuni membri fossero ancora espliciti nella loro opposizione alla riforma sanitaria, era chiaro che l’AMA sta cercando di plasmare il corso dell’ACA approvando alcune modifiche alla legge frammentarie, anche se abbastanza importanti.

La commissione legislativa di riferimento dello scorso anno ha discusso diversi emendamenti critici nei confronti della posizione dell’AMA sulla riforma sanitaria e un certo numero di delegati ha utilizzato il tempo del dibattito per criticare la leadership del gruppo a sostegno della riforma.

Quelle risoluzioni non sono andate da nessuna parte.

Quest’anno, quando una risoluzione per abrogare l’ACA (sponsorizzata dalla delegazione di New York) è stata discussa nella commissione di riferimento legislativo, il rapporto che la commissione ha inviato alla Camera dei delegati al completo diceva "è tempo di andare avanti" dal parlare di abrogazione della legge e andare a spingere per modificare la legge per renderla più in linea con la politica AMA.

Os comentários estão encerrados.

× Como posso te ajudar?